Bandiere

Bandiere della comunità LGBTIQAPK+: tutti i significati e le varianti

.

Bandiere Arcobaleno

Prima bandiera arcobaleno creata nel 1978 da Gilbert Baker.
Utilizzata durante una manifestazione per la prima volta in assoluto da Harvey Milk. Cambiata nel tempo, perché il fucsia era di difficile produzione, dato che i colori dell’arcobaleno originari sono 7 e i tessuti erano così preimpostati, e poi negli anni anche l’azzurro è stato eliminato per motivi pratici, ma ancora oggi viene utilizzata in manifestazioni particolarmente legate alla storia del movimento.
Bandiera arcobaleno classica a 6 colori dal 1979.
La bandiera arcobaleno a 6 colori è divenuta la bandiera più comune e la più usata. Dopo aver rimosso dalla bandiera a 8 colori il fucsia, si decise di dividere la bandiera in due per mettere su una strada di San Francisco tre colori su un lato e gli altri sull’altro lato. Dato che i colori erano dispari, si tolse il turchese e si fece diventare il blu scuro più chiaro per rendere tutto più uniforme.
Bandiera arcobaleno “Philadelphia People Of Color Inclusive Flag” del 2017.
Dopo diversi episodi di razzismo nei confronti della comunità nera di Philadelphia, il municipio decise di includere due nuovi colori per rappresentare anche le persone di colore appartenenti alla comunità LGBTIQAPK+.
Progress Pride Flag, creata da Daniel Quasar con un progetto su Kickstarter.
Questa è la nuova versione della bandiera arcobaleno nata a seguito delle manifestazioni del Black Life Matters: include sia il nero e il marrone, in riconoscimento delle persone di colore, che i tre colori bianco, rosa e azzurro della bandiera trans.

.

Bandiera Bisessualə

La bandiera venne creata da Michal Page nel 1998, ispirato dal vecchio simbolo della bisessualità, chiamato “biangles” (due triangoli, uno rosa e un blu, che incrociandosi si trasformano in uno lavanda), e rappresenta la comunità bisessuale utilizzando i colori stereotipati del genere maschile e del genere femminile, quali il blu e il rosa, che fondendosi nel mezzo creano il color lavanda.

.

Bandiera Bear Pride (o Ursina)

La bandiera ursina, anche conosciuta come International Bear Brotherhood Flag, fu ideata nel 1995 da Craig Byrnes con lo scopo di essere un simbolo inclusivo che potesse celebrare i tratti distintivi della cultura bear, ovvero le caratteristiche sessuali secondarie come peli, barba e corpo.
I colori della bandiera contemplano sia i diversi colori della pelle umana delle diverse etnie (quindi marrone scuro per gli uomini di colore, marrone chiaro per i mulatti, beige per gli asiatici e rosa per i caucasici), sia i colori del manto del pelo degli orsi legati all’età anagrafica della persona (quindi nero, grigio e bianco).

.

Bandiere Trans(sessualə/gender)

Questa bandiera è stata creata da Monica Helms, donna trans, nel 1999 e fu usata per la prima volta al Pride di Phoenix. L’azzurro e il rosa rappresentano i colori stereotipati attribuiti ai bambini e alle bambine ed entrambi culminano nel mezzo bianco, simbolo di chi sta effettuando una transizione o di chi ha un genere neutro, nessun genere o di chi è intersex. Questa è considerata la bandiera ufficiale della comunità T.
La Trans Flag della canadese Michelle Lindsay è costituita da due strisce: una rosa, che rappresenta le donne, e una blu, che rappresenta gli uomini. Le strisce si uniscono al centro a rappresentare i vasti orizzonti della comunità trans* nel mondo.
Al centro della bandiera c’è il logo della comunità trans (disegnato da Holly Baswell), formato da un cerchio da cui sporgono tre forme: verso destra la freccia (simbolo del genere maschile), in basso una croce (simbolo del genere femminile), a sinistra una freccia barrata (che simboleggia la combinazione tra croce e freccia, cioè l’unione dei due generi in un unico simbolo).
La bandiera di Jennifer Pellinen vuole rappresentare i percorsi di transizione FtoM e MtoF: presenta cinque strisce colorate che mostrano la trasformazione dei colori rosa (tradizionalmente attribuito al genere femminile) e blu (tradizionalmente attribuito al genere maschile) al loro “opposto”. Se osservata dall’alto verso il basso si ottiene la trasmutazione del rosa in blu (a simboleggiare il percorso FtoM – Female to Male), mentre dal basso verso l’alto, si ottiene la trasmutazione del blu al rosa (a simboleggiare il percorso MtoF – Male to Female).

.

I

.

Q

.

Bandiera Asessualə

La bandiera asessualə fu creata nel 2010 a seguito della proposta del gruppo AVEN (Asexual Visibility and Education Network) di creare un simbolo per rappresentare l’asessualità nasce la bandiera dell’orgoglio asessuale ed è il frutto del risultato della votazione online.
Composta da quattro strisce orizzontali (dall’alto verso il basso: nero, grigio, bianco e viola) e rappresenta l’asessualità e le varie sotto-categorie della stessa (come greysexual, demisessualità, aromanticità, etc.).
La striscia nera rappresenta l’asessualità, la striscia grigia rappresenta l’area grigia tra sessualità e asessualità, la striscia bianca rappresenta la sessualità e quella viola la comunità asessualə e le sue affiliazioni.

.

Bandiera Agender

Fu creata da Salem Fontana su Tumblr nel 2015.
La bandiera agender è per tutti coloro che rifiutano l’idea di avere un’identità di genere, ma anche per chi ha altri tipi di identità di genere non binaria.
Nella bandiera sono stati volutamente esclusi i colori stereotipati dei generi binari femminile e maschile. Sono stati quindi usati i seguenti colori per simboleggiare i seguenti significati: il nero, che rappresenta coloro che non hanno alcuna identità di genere; il grigio, indica le persone di genere neutro; il bianco, che rappresenta l’insieme di tutti i generi; il verde, che indica il non-binarismo in generale.

.

Bandiera Aromanticə

La bandiera per l’aromanticità si ritiene derivi da quella per l’asessualità, in quanto spesso il primo venga considerato sotto-categoria del secondo, ma la differenza nelle bandiere è che quella asessualə usa il viola per rappresentare la mancanza di attrazione sessuale, cosa che l’aromanticə invece potrebbero avere, mentre quella aromanticə usa il verde per celebrare tutte le persone che vivono senza un’attrazione romantica (ma che potrebbero comunque avere un’attrazione sessuale fisica).

.

Bandiera Pansessualə

Questa bandiera fu creata nel 2010 per rappresentare le persone pansessualə, utilizzando questi tre colori: rosa per il genere femminile, blu per il genere maschile e giallo per tutti i generi non binari e non definiti.

.

P

.

K